Come migliorare l’aspetto del proprio addome?

Anche questo lungo inverno finirà e potremo finalmente spogliarci per godere del meritato sole estivo, forse però qualcuno avrà comunque qualche reticenza e preferirà non farlo per paura che il proprio aspetto non sia adeguato.

Con i dovuti distinguo del caso pensare di migliorare il proprio aspetto proprio prima dell’estate è di solito poco efficace, anche se , iniziare a fare attività fisica non è mai troppo tardi.

Attività fisica e dieta corretta richiedono tempo per dare i risultati desiderati ma restano sempre il migliore rimedio a sovrappeso e flaccidità muscolare.

Diverso, purtroppo è il caso di chi si trova addosso cicatrici di vecchi interventi chirurgici, che spesso ricordano tutta la loro drammatica importanza con un aspetto poco piacevole.

Tanto più esposta è la zona tanto maggiore è il disagio, spesso ben oltre l’effettiva percezione delle altre persone nei confronti della cicatrice.

Le cicatrici sull’addome sono spesso causa di disagio durante l’estate, proprio perché visibili o celabili solo con costumi abbondanti che però limitano le possibilità di scelta.

Cosa fare?

Continuare a coprirsi, consci che esistono problemi ben maggiori o cercare una soluzione possibile?

Nel caso si cercasse una soluzione, una visita con il chirurgo plastico può aiutare a scoprire come molte cicatrici siano migliorabili o addirittura sostituibili da altre che si possono nascondere sotto il costume.

Se poi il problema non è una cicatrice ma il risultato di un importante dimagrimento anche in questo caso una soluzione ad hoc può essere trovata

Foto di pre e post per cicatrici ed addomi.

Esito di dimagrimento importante, eseguita addominoplastica classica. (2 mesi dopo).

Esito di 3 interventi chirurgici addominali, eseguita addominoplstica con asportazione di tutte le cicatrici (6 mesi dopo)

Esiti di 2 interventi chirurgici addominali, eseguita laser lipo addominoplastica con cicartice ad ancora (un mese dopo).

“Pancetta” pre e post liposuzione laser assistita.

La cosa importante è considerare che esistono dei tempi di recupero dopo un’intervento chirurgico e quindi, ancora una volta, non bisogna arrivare troppo vicini all’estate, se vogliamo goderciper tempo il risultato desiderato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *